Il sigaro di Freud di Giacomo Paris

Carino, carino davvero.

Questo libro me lo ha riportato un mio amico di Milano. Un buon libro non si giudica dalla copertina e forse in libreria l’avrei notato.

Chissà che penserebbe il noto scienziato se sapesse che mi faccio così attrarre dall’estetica.

sigaro-di-freud

Il sigaro di Freud di Giacomo Paris è un libro che viaggia su varie distanze. Mi sono molto piaciute le variabili umane che orbitano intorno ai personaggi e alle stanze appesantite dal fumo di sigaro pesante.

Quando anche il padre della psicanalisi va in depressione c’è da preoccuparsi.

L’inconscio è una galassia. Chissà quanti mondi abbiamo dentro, quante costellazioni, quante nebulose.

Del libro mi è piaciuta anche l’abilità dell’autore a far entrare “in famiglia” il lettore, offrendogli uno sguardo interno, familiare su uno dei momenti più difficili, uno degli ultimi di Freud e di Martha.

Un libro veloce da leggere, ma molto intenso: in fondo cosa aspettarsi dall’analisi di Freud ?

P.S. – Poco prima mi ero cimentato nella lettura dell’Interpretazione del sogno di Sigmund Freud. Un amico psicologo me l’aveva sconsigliato. C’ho provato: tentar non nuoce. Infatti non mi ha fatto male, ma non l’ho capito e poco dopo la metà l’ho abbandonato. Al contrario mi aveva giustamente suggerito di iniziare con Totem e Tabù, che più avanti ho letto ed apprezzato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...