E si riparte da qui

E’ paradossale e senza dubbio sciocco: attendersi.

Ciao a tutte a tutti,

è tanto che non ci sentiamo. Ero andata in vacanza ? Magari. Ero pigro, disattento e mancavo di voglia.

Questo rischia di essere un lungo, lungo post. Mi spaventerebbe comunque di più se fosse corto.

Negli ultimi mesi sono stati un po confusi. Vita privata, pubblica, lavoro, e tanti bla bla bla, mi sono caduti addosso come non li aspettavo.

Io sono un bugiardo. Sapevo che arrivavano e quindi li stavo aspettando. Non mi aspettavo che venisse tutto insieme, ma si sa: succede.

Ero in crisi ? Forse. Forse lo sono da anni. O forse no ? Sono confuso ? Non lo so.

Quello che so è che sono abituato. Io sono molto bravo ad abituarmi.

Sono anche bravo a crearmi scuse, patemi ed anche a fare le cozze.

Se capitate per S. Benedetto del Tronto fatevi sentire. Alla mia tavola c’è posto per tutti.

Ho decisamente fatto un passo avanti. Ora so che non abito più lì o di là. La mia casa ora è qui, per lo meno finché dura. Per quasi un decennio la mia casa è stata dove dimoravano le persone che amavo. Col tempo ho capito che era solo una illusione. Ora ognuno ha una casa e bisogna fottutamente riconoscerlo: passati i trenta sei decisamente cresciuta/o.

Il primo Settembre vado in ferie. Non mi sembra vero. Ho veramente voglia di staccare e di ricompormi. C’è bisogno di calma e silenzio, come di frastuono e tempesta per ricomporsi. Li attendevo da tempo ed ora li sento in fermento dentro me. Anche se sono stanco.

Stanco è l’aggettivo che uso più spesso parlando di me stesso ultimamente. E’ vero, lo sono. Per questo aspetto che qualcosa cambi, perché sono stanco. Cos’altro posso fare ? Mi sono guardato dentro abbastanza bene ultimamente, e sinceramente ho fatto capolino anche fuori.

Ero un drogato di vita ed oggi che non sono io, ancora mento. Aspetto le ferie per cambiare. Penso di tagliare i capelli, per dimostrare che tutto è cambiato. Bugie ?

Quasi perché oggi ho deciso che qui si cambia e si riparte. da dove ? Da qui:

Sono storto, ma in fondo rende bene la situazione.

In questo frangente di secondo che avrete letto la frase sopra e visto la foto, io mi sono fatto uno spinellino e continuo a ragionare. Pensate come è ardua la vita di scrive.

Scherzi  parte, riparto da qui, dal mio blog, e lo faccio ora.un’altra vocina del cervello continua con “si, si … bla bla bla, fatti amico mio non pugnette”.

Vedremo. Mi sono posto molti obiettivi e vorrei raggiungerli, ma come dice l’ottima amica Francesca un passo alla volta.

Il primo è tornare ad abitare in un ambiente sano e positivo. Casa puzza. Sono in cucina seriamente disturbato dalla puzza, e poichè ho buttato l’immondizia un paio di ore e fa ed ho fatto una doccia un paio di ore fa, mi domando da dove provenga,

Vi sembrerò un lurido, ma lo stato delle cose questa volta è dovuto ad un’amabile e costante compagnia che nelle ultime settimane si è impadronita di casa. Mi ero un pò stancato a stare solo. Ora che sto solo però, posso ripartire.

Iniziamo dai posacenere.  A casa ne ho tre e sono fottutamente pieni. Da qui il passo è breve: far scomparire tutto il vetro e la carta che c’è in giro.

L’operazione richiede molto meno tempo di quello che avevo stimato. Quando si pulisce, anche se ci si riduce a farlo alle 21:24 di Domenica sera, è quello che scopri. Io ad esempio ho trovato un bel biscotto.

Mentre mangio il buon biscotto mi rendo conto che vi sto annoiando, e forse mi sto annoiando anche io, e di lavoro ce ne è veramente tanto. Per ora basta così.

Non taglierò i capelli, né aspetterò le ferie per ricompormi.

Non ti preoccupare, sto tornando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tarocchi e Streghe by PrincessEsmy

UNA COSA ACCADE SOLTANTO SE CI CREDI DAVVERO, ED E' CREDERCI CHE LA FA ACCADERE (F.L Wright)

Monster

"Life imitates ART."

Fundraising Now!

The fundraising 2.0 era - Beta Version

FRANZ

un navigatore cortese

Versi Vagabondi

poetry, poesia, blog, love, versi, amore

KippleBlog

Be Weird Be Kipple

letteratitudinenews

libri, fatti ed eventi segnalati speciali dal blog LETTERATITUDINE di Massimo Maugeri - letteratitudine.blog.kataweb.it

Sirena Guerriglia Blog

Se tutto è improbabile, nulla è impossibile.

DESERTIFICATION

about drought, desertification and poverty in the drylands

IL MOTIVATORE

Pensieri, sensazioni, azioni.

Tommaso Aramaico

Lì dove è pieno di nomi propri, c'è un nome che di nessuno è proprio. Chi l'ha scelto? Chi lo subisce? E perché? Meschino.

Soffio di respiri

Viola, 23 anni, studentessa, incosciente, innocente. Bovarista deleteria. Racconto di me, chi sono, cosa penso, sbaglio e rattoppo!

kompletna diskografija

Kvalitetan izvor informacija za ljubitelje muzike

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Spunti da asporto

(ho visto bulbi che piangevano rugiada bicolore)

17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

worldphoto12

Una foto è per sempre

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: