L’estate in cui tutto cambiò

molto interessante

STRAVAGARIA

Penelope Lively, L’estate in cui tutto cambiò, Guanda

IMG_6297

Con questo romanzo Penelope Lively nel 1976 vinse il Whitbread Children’s Book Award. Si tratta dunque di un libro pensato per i ragazzi.

Fin da quando era molto piccola, Maria aveva sempre fatto molta confusione tra quello che immaginava e quello che era reale, tanto che aveva imparato a tenere per sé moltissime cose, caso mai si rivelassero parte di quelle immaginarie.

Maria trascorre le vacanze estive sulla costa della Manica insieme ai genitori, due figure distanti che si relazionano in modo impacciato con la figlia undicenne e trascorrono le giornate in un mondo a misura di adulto.
Maria si muove in uno spazio di confine tra realtà e fantasia, parla col gatto di casa, con il leccio in fondo al giardino e sente cigolare un’altalena inesistente.
Una bambina introspettiva che vive i luoghi come custodi del tempo, silenziosi testimoni delle…

View original post 202 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tarocchi e Streghe by PrincessEsmy

UNA COSA ACCADE SOLTANTO SE CI CREDI DAVVERO, ED E' CREDERCI CHE LA FA ACCADERE (F.L Wright)

Monster

"Life imitates ART."

Fundraising Now!

The fundraising 2.0 era - Beta Version

FRANZ

un navigatore cortese

Versi Vagabondi

poetry, poesia, blog, love, versi, amore

KippleBlog

Be Weird Be Kipple

letteratitudinenews

libri, fatti ed eventi segnalati speciali dal blog LETTERATITUDINE di Massimo Maugeri - letteratitudine.blog.kataweb.it

Sirena Guerriglia Blog

Se tutto è improbabile, nulla è impossibile.

DESERTIFICATION

about drought, desertification and poverty in the drylands

IL MOTIVATORE

Pensieri, sensazioni, azioni.

Tommaso Aramaico

Lì dove è pieno di nomi propri, c'è un nome che di nessuno è proprio. Chi l'ha scelto? Chi lo subisce? E perché? Meschino.

Soffio di respiri

Viola, 23 anni, studentessa, incosciente, innocente. Bovarista deleteria. Racconto di me, chi sono, cosa penso, sbaglio e rattoppo!

kompletna diskografija

Kvalitetan izvor informacija za ljubitelje muzike

NonSoloProust

Il blog di Gabriella Alù

Livelines

«Sono una figura di un romanzo ancora da scrivere, che passa aerea e sfaldata senza aver avuto una realtà, fra i sogni di chi non ha saputo completarmi». [Pessoa]

Spunti da asporto

(ho visto jene che chiedevano una sedia in prima fila)

17lastella

Perché la gente ha rinunciato a sperare. E dimentica i propri sogni. Così il Nulla dilaga

worldphoto12

Una foto è per sempre

poesia&cultura

“Vallo a spiegare il mare, a chi non ci è nato... vallo a spiegare che per noi gente di mare, guardalo, è già tutto”. (cit.)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: